Tienimi la mano

Pubblicato il

C’è un gesto al quale attribuisco un significato denso e per niente scontato, è quello di tenere la mano a qualcuno…perché, fateci caso, il prendersi per mano è un po’ come dire, ti tengo, non ti mollo, ci sono io con te.
Credo sia uno dei gesti d’amore più belli.
Adoro le persone che si tengono per mano, due fidanzati che passeggiano o che guardano la tv mano nella mano e magari lui con il pollice accarezza il dorso di lei, in quella parte tra il pollice e l’indice, proprio quella parte lì, bellissimo.
Una mamma e i suoi bambini, che sia per il tragitto verso la scuola, per una passeggiata in centro o per andare a gustarsi un buon gelato, a me piace moltissimo dare la mano ai miei bimbi, credo sia insito nel senso di protezione che questo gesto comporta, sicuramente da parte mia nei loro confronti ma vale anche il contrario! Ci sentiamo protetti mano nella mano.
Un amico che ti vede un po’ triste e ti prende la mano, proprio come a voler dire, sono qui, tranquilla, si sistemerà tutto.
Una mamma mentre sta partorendo stringe forte la mano del papà del bambino, la stringe forte perché in quel momento è come se da quella stretta potesse ricavare quel puntino di forza in più che le serve.
I nonni con i nipotini, giuro ogni volta che vedo i miei genitori dare la mano ai miei bimbi per strada, un sorriso nasce spontaneo sulle mie labbra, forse perché mi ricordo di quando lo facevo io con i miei nonni o forse solo perché vedo il mio passato e il mio futuro insieme, uniti da quella stretta di mano.
Ma soprattutto adoro quando due persone si piacciono e stanno imparando a conoscersi, in effetti non so se si usi ancora, ma non avete mai fatto caso alla sensazione che avvertite nella pancia quando per chiacchierare ci si tiene la mano? Ve lo ricordate quel momento lì? Quello che in realtà non si sa bene come inizi, se è partito da voi o dall’altro, se avevate, apposta, le mani vicinissime che hanno iniziato a sfiorarsi per poi piano piano stringersi, ma ad un certo punto vi trovate con la vostra mano in quella dell’altra persona e boh, è così disarmante, così dolce e così intimo che anche i sorrisi e gli sguardi diventano più veri e il cuore e il cervello diventano più leggeri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *