I segni della gravidanza.

Pubblicato il

Un po’ di tempo fa, una persona che mi era molto vicina, mi ha detto questa frase: “Beh, certo, guardandoti bene, i segni delle due gravidanze si vedono”.
All’inizio ci sono rimasta male.
Poi ho cercato di archiviare.
L’altro giorno mi è tornato in mente.
E non ci sono rimasta male come la scorsa volta.
Perché ho deciso, finalmente, di farmeli fondamentalmente piacere questi segni delle due gravidanze.
Mi spiego meglio, mi pare ovvio che non mi piaccia avere questa pancia che mi fa sembrare sempre una donna in gravidanza al quinto mese. Ma dentro questa pancia hanno vissuto per nove mesi l’uno le uniche cose meravigliose che io abbia mai fatto nella vita.
Non mi piace come è diventato il mio seno, cavoli se ripenso a come erano prima le mie poppe un po’ di angoscia mi sale. Ma quelle di prima non avevano ancora allattato per 12 mesi ciascuno le due meraviglie di cui sopra.
Le smagliature, che non sono tante ma comunque antiestetiche. Ma quelle righe lì, mi ricordano quando avevo il pancione enorme e lo accarezzavo e i nani scalciavano e mi sembrava che fosse il nostro modo di comunicare.
Le mie braccia, prima fini con il muscolo delineato, beh ora non più proprio così, anche se ci sto dando dentro mica male con gli allenamenti, però accidenti, queste braccia hanno tenuto in braccio ore intere i nani, li hanno coccolati, li hanno alzati per salire e scendere milioni di volte sulle/dalle altalene, gli scivoli e via dicendo, hanno preso le posizioni più strane, insieme alla schiena, per non svegliarli quando mi si erano appena addormentati addosso, li hanno fatti volare per aria più e più volte al giorno per molti giorni che era un gioco che adoravano fare…
E ho deciso di perdonarmi se appunto non sono più quella di una volta e ci aggiungo pure un bel per fortuna.
Perché se fossi rimasta quella di prima non avrei conosciuto il sentimento più forte, intenso, vero, puro, disarmante, unico, che abbia provato nella vita grazie ai miei nani.
E allora fanculo alla pancia che pur stando attenta sballonzola comunque, alle poppe cadenti e a tutti gli altri milioni di difetti che ho. Perché da nove anni a questa parte non sarò più tonica e bella, ma porca vacca, ho vissuto e sto vivendo l’esperienza più incredibile che mi sia stata concessa di provare nella vita. Un altro cuore che batte dentro di me, al ritmo del mio. E ho donato la vita. E ogni cellula, ogni respiro, ogni battito del mio cuore, mi dicono che non c’è assolutamente niente di più importante ed intenso.
E ho deciso che sono questi i segni che mi interessano, quelli fuori ci sono, lo so. Cerco di migliorare, ovviamente, e se a qualcuno non piacciono, beh, si può sempre girare dall’altra parte!
Quindi donne, mamme, amiche, le gravidanze ci cambiano, è innegabile, ma siamo bellissime anche con questi segni, anzi, dal mio punto di vista lo siamo pure di più perché abbiamo negli occhi una luce che è amore allo stato puro. E, ditemi, esiste meraviglia più sorprendente di questa?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *